Posts Tagged“Facebook”

Lavoro in pubblicità quindi mica la demonizzo, anzi. Quello che però mi provoca l’orticaria è il contenuto di alcuni messaggi pubblicitari, nello specifico parlo dei post sponsorizzati di Facebook. Allora, Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook non ha messo su una Onlus, quindi fa bene a utilizzare un simile bacino di utenza mettendo in vendita spazi pubblicitari. Per chi non lo sapesse (davvero?) i post sponsorizzati sono quelle fastidiose inserzioni che compaiono random nelle nostre home page di Facebook. Si tratta di post che dovrebbero finire sulle varie bacheche sulla base delle caratteristiche e delle preferenze espresse da ogni utente. Insomma, a…

Che figata Facebook che ti riesuma personaggi di cui avevi perso memoria, vero? Amici, compagni di scuola, vicini di casa con cui hai avuto a che fare quando avevi più o meno l’età della stupidera. Eh sì, a me piace un sacco ritrovare le persone del passato, ma soprattutto andare a scovare i cambiamenti del tempo. E sicuramente lo faranno anche gli altri con me, ma non è mica un problema, non ho nulla da temere io. Sono un fiore. Effettivamente ho riscontrato di frequente che le donne portano malissimo discretamente i segni del tempo e, pur avendo la mia stessa età, io sembro…

Ore 7:30. Interno. Casa mia. Sono sveglia da pochissimo, ma sono già in piedi. Mia madre invece è già pronta e sta per uscire per andare a lavorare. Siccome tra le due sono molto spesso io la mamma e lei la figlia, quando sta per uscire le ripeto puntualmente le solite cose: “Hai tutto? Hai preso le chiavi? E il telefono?”. Quelle rare volte in cui va appena fuori Milano per lavoro (quindi in macchina e non coi mezzi pubblici, come invece fa ogni giorno), alle domande di rito si aggiunge: “Appena arrivi, mi chiami?”. Lo so, non dite niente: se…

camille-lacourt-nuotatore

(immagine dal web) Questa è l’immagine (o dovrei dire, visione) che mi sono trovata davanti stamattina mentre facevo il mio solito giro di cazzeggio su FB, tra una mail di lavoro e una passeggiata in casa con le stampelle. Per poco non mi prende un infarto di fronte a questo magnifico esemplare di maschio caucasico che somiglia molto a quello che nell’immaginario comune è il principe azzurro. Ho abbandonato per un attimo lo stordimento della vista assai rara di un simile “tanta roba” per capire a quale galassia appartenga. Lo sfondo della foto che ricorda vagamente quello di una piscina, il fisico…